Il blog di Giorgia Gandolfi

Iscriviti alla Newsletter

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Registrati e fai il Login per vedere più contenuti!

BEN-ALLEVARE: L'ALLEVAMENTO DEL FUTURO

L'ALLEVAMENTO DEL FUTURO

 

Allevamenti industriali e tradizionali a confronto:

 

impatto sulla salute degli animali, delle persone e dell’ambiente

 

 

 

Ne parleremo con:

 

DOTT. PIETRO VENEZIA veterinario omeopata, co-autore del libro “ConVivere, l’allevamento del futuro”, vincitore del Premio Parco Majella, Premio Nazionale di Letteratura Naturalistica

 ANDREA CENACCHI allevatore con esperienza prima di allevamento industriale ed ora biodinamico

 AZIENDA AGRICOLA IL TIE’ socio DES con allevamenti biologici allo stato semi-brado

 AL TERMINE DELL’INCONTRO VERRA’ OFFERTO UN RINFRESCO


 INCONTRO GRATUITO, PER PARTECIPARE E' NECESSARIO ISCRIVERSI CLICCANDO QUI

PER INFO:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Carlo Lugli 3489000155

CV DOCENTE: DR. PIETRO VENEZIA

 

Medico Veterinario Omeopata Libero Professionista e GASista. Consulente Prober (Associazione dei Produttori Biologici e Biodinamici dell’Emilia Romagna), parte del Comitato tecnico Federbio .

 

Laurea in Medicina Veterinaria presso l’Università degli Studi di Parma nell’anno 1990, specializzazione in Medicina Omeopatica 1999 – 2002 scuola Mario Garlasco – Firenze. Licenced Associateship at the Faculty of Homeopathy (LFHom-vet) – UK 2007.

 

Dal 1991 al 2001 si occupa di cooperazione internazionale con Veterinari Senza Frontiere (VSF) prima sul terreno con popolazioni indigene (Centro e Sud America e Asia), poi come Presidente dell’associazione europea VSF Europa. Dal 2008 segue il progetto di omeopatia veterinaria nei campi profughi Saharawi.

 

Nel 97 tornato in Italia conosce l’omeopatia, la pratica ad oggi. Si occupa di allevamenti biologici e biodinamici (bovini latte/carne, suini, ovini, caprini ed avicoli) sia a livello nazionale che internazionale, in parte di piccoli animali e collabora con cooperative sociali per reinserimenti lavorativi di persone in difficoltà.

 

Dal 1997 promuove e coordina progetti di sviluppo sostenibili locali integrando l’approccio omeopatico, di permacultura e biodinamica all’elaborazione dei processi produttivi, sociali e commerciali.